1 feb 2013

Sul Montasio in pieno inverno

Da studenti, con Federico ed Enrico si andava abbastanza spesso in Val Rosandra e sulla Strada Napoleonica, suggestivi ambienti alla periferia di Trieste, per metter le mani sul magnifico calcare della zona.
1° febbraio 1981: con Enrico, in una giornata tiepida come sanno esserlo alcune giornate invernali in Carso (mentre quassù mancano ancora mesi alla primavera), saliamo il Montasio, piccola e slanciata guglia posta a sentinella della Val Rosandra, che per la forma ricorda l'omonima cima delle Alpi Giulie tanto cara a Julius Kugy.
Di quella breve, secca, bella salita ho un'immagine sfuocata, tornatami comunque in mente lo scorso 30 dicembre, passeggiando con Iside lungo la Napoleonica da Opicina a Prosecco, che non percorrevo da decenni.
Il 1° febbraio di 32 anni fa Enrico e io eravamo sul Montasio in pieno inverno; soddisfatto, il giorno dopo mi rimisi sui libri per l'esame di Diritto delle Comunità Europee, che superai brillantemente undici giorni più tardi.
Montagna e studio: che vita spensierata (o quasi)!

Spiz Gallina, oasi di wilderness ai piedi delle Dolomiti

In questi giorni di primavera, ma nel 1991, tre compagni accolsero la mia idea di provare una delle cime più strane del Bellunese: lo Spiz ...