13 apr 2012

Cime poco visitate, selvagge nel loro isolamento

Nel corso degli anni, ho maturato più di una simpatia per il Pomagagnon, la dorsale che incornicia la conca d'Ampezzo a N-NE, offrendo varie possibilità di percorrere sentieri e salire pareti e cime di difficoltà diverse.
Lo sbalzo sommitale della Croda dei Zestelis,
dalla Punta Erbing (20/8/2009)
Dal 1967 ad oggi, ho raggiunto la maggior parte della ventina di elevazioni in cui si frammenta la dorsale: Q. 1933 e 2014 del Pezovico, Punta Fiames, Punta Croce, Campanile Dimai, III Pala de ra Pezories, Gusela de Padeon, Croda Longes, Croda del Pomagagnon, Testa e Costa del Bartoldo, Punta Erbing, Pala Perosego.
Dato per certo che il Torrione Scoiattoli, ai piedi delle Pezories, presenta difficoltà di arrampicata fuori dalla mia portata, e la Punta Armando (sulla cresta del Campanile Dimai) non ha valore escursionistico, mi mancano tre vette, due Pale de ra Pezories e la Croda, o Punta dei Zestelìs.
Sono tre cime poco visitate, selvagge nel loro isolamento, forse adatte per la stagione avanzata quando in alto la neve ha già fatto la sua comparsa.
So di amici saliti sulla I Pala delle Pezories, ma non ho informazioni aggiornate sui Zestelìs. Luca Visentini, nel suo libro sul Cristallo, suggeriva la salita da N, prendendo le mosse da Forcella Zumeles, ma in altra fonte ho trovato anche una possibilità di accesso da S, dal grande colatoio tra la Croda e la Costa del Bartoldo. Il colatoio si scavalca seguendo la III Cengia del Pomagagnon, e con difficoltà presumibilmente abbordabili porterebbe sulla Forcella dei Zestelìs e in cresta.
Come le Pale, anche questa cosa rimane da fare nelle prossime estati. Per ora, gironzolo ai piedi delle rocce, immaginando cosa possano nascondere quelle cime disertate, dove l’escursionista si avventura di rado e che, nonostante siano abbastanza facilmente visitabili, credo ben pochi si prendano la briga di visitare.


Nessun commento:

Posta un commento

Il Monte Serla, una proposta al margine delle Dolomiti

Insieme al Lungkofel - Monte Lungo di Braies, il Sarlkofel - Monte Serla costituisce l'elevazione più a settentrione del gruppo dolomit...